[Max e Diana]|[Consapevolezza]|[La Malattia]|[Alleanza]|[Obbiettivi]  
 

[Sommario]

 

[Informazione e svago]

 
 

[Credits]






[Luca]

LA TESTIMONIANZA DI LUCA

Ciao a tutti, il mio nome è Luca, ho 22 anni, una sera di questa estate mi trovavo in un bar e stavo bevendo qualcosa, quando mi accorsi che una bella donna mi stava guardando e a me non mi sembrava vero, perchè era tutta la vita che volevo avere un rapporto con una "donna". Iniziai a guardarla anch'io, quando improvvisamente arrivò una mia conoscente (che per fatalità conosceva quella 'donna') me la presentò e la fece sedere al mio tavolo. Io ero un pò "brillo" e iniziai a scherzare con lei, mi trovai bene e quando lei mi chiese di accompagnarla a casa sua, non me lo feci ripetere due volte. A casa sua, iniziai a massaggiarle i piedi e lei si avvicinò sempre di più fino a baciarmi. Io però volevo avere un rapporto sessuale completo e le dissi che speravo di rivederla anche il giorno dopo...per due volte le dissi queste cose e lei per due volte mi rispose che sarei stato suo per tutta la vita (solo ora compresi cosa volesse intendere). 
Io felice come non mai, iniziai ad avere con lei un rapporto orale per circa 30 minuti forse più, e quando passai al rapporto sessuale completo, dopo alcuni minuti, pensai di chiederle se aveva dei preservativi. Lei mi rispose: "NO" e allora io scherzando le dissi: "spero che tu non abbia qualche malattia!!"
- lei quasi ridendo mi rispose: "ho l'epatite!!" - Io subito non le credetti, pensavo stesse scherzando, mi distaccai da lei e le chiesi spiegazioni. Lei, mentendomi ancora, mi disse che aveva l'epatite B e dato che io sono stato vaccinato per l'HBV, mi calmai un attimo, ma mi venne uno strano presentimento, di conseguenza, presi le mie cose, interruppi il rapporto e me ne andai.
Il giorno dopo andai a trovare una mia amica (un'infermiera) che mi disse che conosceva la "'donna" in questione e che sapeva essere malata di epatite C (HCV) e non epatite B, come mi disse. In quel momento, mi sentii "cadere il mondo addosso", anche perchè sono sempre stato attento, dato che è sempre stata la mia più grande paura quella di ammalarmi.
La mia amica infermiera però mi rassicurò dicendomi che è molto difficile rimanere contagiati per mezzo di soli rapporti sessuali. Io ci sperai con tutto il cuore, ma dopo circa una settimana da quel rapporto, iniziai a stare male: per due giorni consecutivi ebbi vomito e dissenteria, non diedi importanza alla cosa perchè pensavo fosse una banale influenza intestinale, ma la settimana dopo, nuovamente vomito e dissenteria per due giorni consecutivi e andai in ospedale dove mi ricoverarono perchè continuavo ad avere vomito e dissenteria e le urine diventarono color "marsala" e le feci di colore bianco, poi improvvisamente diventai "giallo" in volto (ittero) e quando in ospedale mi fecero gli esami delle transaminasi, risultarono molto elevate:
AST 775 e ALT 1077 e la bilirubina era arrivata a 16,5
(fu l'elevato esito della bilirubina che mi fece diventare itterico). Mi fecero anche il test per l'HCV-RNA e mi dissero che ero risultato POSITIVO. Praticamente mi trovavo nella fase ACUTA della malattia.
Rimasi ricoverato in ospedale per due settimane e gradatamente gli esami scesero ed anche la bilirubina tornò nei limiti della norma, ma dopo aver saputo la brutta notizia della mia positività ci rimasi così male che volevo suicidarmi, e subito dopo mi venne il pensiero di andare ad uccidere la "donna" che mi aveva contagiato. Questo pensiero mi venne solo perchè ero ignorante sulla malattia, ma dopo essermi informato e dopo 2 settimane di ospedale ripresi un pò di fiducia in me stesso, ed ora che sono ritornato a casa, gli esami sono ritornati quasi completamente  nella norma.
Già dalla prima settimana dopo il mio ritorno a casa, le transaminasi erano scese AST 40 ALT 63 e GGT 73 e la bilirubina era scesa a 2.8.
Ora, mi sento forte, non penso più alla" 'donna' che mi ha contagiato tramite quell'unico rapporto orale e tanto meno penso a suicidarmi, ma il mio unico pensiero è quello di guarire!! Dagli ultimi esami fatti sono passati circa due settimane ed ora devo ripeterli, sono certo che  vanno bene perchè ora mi sento meglio, anche se sono rimasto ancora un po' "giallino", comunque mi sono informato e so che dall'epatite C si può guarire e la si può sconfiggere ed io la voglio sconfiggere! So che in questo sito, la maggior parte delle persone si ritrovano nella fase cronica e so anche che la terapia è molto dura, ma non siamo soli.
Sono sicurissimo che con l'indispensabile aiuto di MAX e DIANA ce la faremo tutti, perchè insieme siamo più forti. Quando mi sento un pò giù penso alle persone che l'hanno sconfitta e se ce l'hanno fatta loro perchè non posso farcela anche io e tutti noi? Ogni sera prima di addormentarmi, dirò una preghierina per tutti e non "demoralizzatevi" perchè INSIEME CE LA FAREMO!!!

Luca.

N.d.R: il friend Luca da molto tempo non fa più parte della nostra comunità virtuale e non ha più dato notizie di sè, in un'ultima sua mail disse che risultava guarito dalla fase acuta, quindi negativizzato senza fare terapia.

 
[Comunicazioni e News]

 
 
   

Policy - Dichiarazione - Ogni riproduzione anche parziale è vietata
Associazione NoProfit Help EpatiC - c. fiscale 95622090017
Sito ottimizzato 800x600 pixel
Aggiornato al 28 agosto 2014